SCRIVETE LA VOSTRA CHE HO SCRITTO LA MIA

 

Scuola primaria (terza, quarta e quinta classe)

Tra i tanti giochi che il teatro propone per stimolare i bambini a raccontarsi, esistono anche quelli che usano le parole.
Giocare a scrivere ridà leggerezza all'atto dello scrivere, libera la creatività dei bambini e permette loro di raccontarsi, attraverso la creazione di storie.
Quando si scrive, non si scrive solo con la testa, ma con tutto il corpo. Si può scrivere col cuore, coi muscoli, coi nervi. E non si scrive da soli, chiusi nella propria stanza, ma mettendo in comune con gli altri le proprie invenzioni, stimolandosi a vicenda.
Un laboratorio che mette insieme il teatro con la parola, il corpo, con la sua energia e la sua emotività, con la scrittura e va a creare storie a più mani, poesie e canzoni.

FASI DI LAVORO

  • Primo incontro: Riscaldamento fisico: le parole sono dentro il nostro corpo. Giochi di conoscenza, giochi sensoriali.
  • Secondo incontro: Entrare dentro le storie allargandole, trasformandole, cambiandone i colori. Raccontare le storie con il corpo.
  • Terzo incontro: Tutti insieme: storie a più mani, più occhi, più orecchie e racconti a catena. Le infinite possibilità della parole
  • Quarto incontro: Lo Sdettato che è il contrario del dettato, la parola come evocazione.

Durata

4 incontri di una ora e mezza cadauno

da svolgersi in una stanza dove poter muoversi e anche correre

 

somaro senza scritte.jpg