PIU' SIAMO E MEGLIO E'

Scuola Secondaria di Secondo Grado

La pratica teatrale è di per sé una pratica collettiva, basata sul lavoro di gruppo e la condivisione dell’esperienza comune, per questo è uno strumento utile per fare conoscere l’importanza e la ricchezza del lavorare insieme.
Il nostro obiettivo è condurre i ragazzi attraverso una esperienza che li porti a vivere il gruppo come moltiplicatore positivo di prospettive, di punti di vista, di approcci, di visioni che arricchiscono le qualità di ognuno e aiutino a superare i limiti. Insieme.
L’attività complessiva del laboratorio si concentra su due aspetti fondamentali , quello dell’ascolto e quello della cooperazione.
Il primo riguarda la capacità di creare uno scambio reale e vivente con l’altro. Si comincia con giochi di percezione visiva, tattile, uditiva per sviluppare la capacità di dirigere l’attenzione su qualcuno o qualcosa (un testo) e si continua lavorando sulla gestualità come risposta agli stimoli ricevuti.
Il lavoro prosegue con esercizi di cooperazione, giochi che mettono i ragazzi davanti a un problema la cui risoluzione implica l’utilizzo armonico del gruppo, e non l’iniziativa del singolo o di più singoli che rispondono individualmente.

Fasi di lavoro

Ogni incontro si apre con un momento iniziale di riscaldamento fisico per facilitare i ragazzi ad aprirsi agli altri e anche a se stessi, alla situazione, sciogliersi e risvegliare l’energia.

Gli incontri si focalizzeranno poi su:

  • L'ascolto di ciò che ci sta intorno, di chi ci sta di fronte
  • La concentrazione come capacità di dirigere la nostra attenzione
  • Il rispetto per il lavoro del compagno
  • Il nostro corpo come un alfabeto nuovo da usare, creare inventare
  • Il senso di fiducia e l’iniziativa
  • La collaborazione: affrontare insieme, creare insieme

 

Partecipanti

10 classi prime

Durata

8 ore di laboratorio per ciascuna classe per un totale di 80 ore

IMG_6088.jpg