ALLA SCOPERTA DEI CINQUE SENSI

4/5 anni e scuola primaria (prima classe)


Il laboratorio è un percorso verso la scoperta e lo sviluppo della propria capacità sensoriale attraverso giochi ed esercizi teatrali d’improvvisazione fisica, vocale e con oggetti. Il lavoro è mirato a ricercare e sollecitare il livello di percezione dei bambini attraverso i 5 sensi. Allenarsi a percepire li aiuta ad accrescere la propria capacità di concentrazione e a non dare nulla per scontato. Non solo, ma una conoscenza più profonda degli oggetti nella loro materia, forma e funzione può portare a vedere oltre, ad aprire le porte dell’immaginazione, a far affiorare nuove interpretazioni, nuove visioni, ad evocare ricordi. Per questo l’esperienza sensoriale diventa anche emotiva e teatrale.
Il contenitore del laboratorio è un viaggio immaginario attraverso i Paesi dei sensi alla ricerca e alla scoperta di cinque personaggi che abitano questi luoghi: Re Tattilo, U-dito, Gustavo, il signor Olf, la signorina Vistina. La partecipazione dell’insegnante è fondamentale ed è parte integrante del lavoro. Parallelamente all’attività svolta all’interno del laboratorio, infatti, l’insegnante può rielaborare e approfondire la parte più sensoriale del percorso (al termine di ogni incontro, che sarà dedicato ogni volta ad un senso diverso, e durante la settimana, in cui insegnante e bambini costruiranno il personaggio immaginario legato a quel senso con modalità e tecniche che sceglieranno a loro piacimento).
Il laboratorio si conclude con un ultimo incontro, in cui si invitano i genitori ad essere presenti, non in qualità di semplici spettatori, ma come partecipanti attivi del gioco dei bambini. Genitori e bambini ripercorrono insieme, attraverso alcuni degli esercizi fatti, le tappe del percorso.

 

Fasi del lavoro

Un primo incontro con i bambini sarà dedicato alla conoscenza e all’introduzione del mondo sensoriale in generale, attraverso esercizi d’improvvisazione, ossia giocando con tutte le parti del corpo che vengono coinvolte quando parliamo dei sensi.
Successivamente, durante ogni appuntamento sarà approfondito, dal punto di vista più teatrale, ciascuno dei cinque sensi:

TATTO
l’esperienza del toccare, della relazione con l’altro, con gli oggetti, e le sensazioni che provocano. Fingendo di attraversare superfici differenti il nostro corpo e il movimento si modificano

UDITO
giocare con i suoni, i rumori e il silenzio, attraverso gli oggetti e la voce. Creare una storia o un ambiente sonoro. Muoversi seguendo un ritmo

GUSTO
assaggiare ed esprimere, attraverso il lavoro d’ improvvisazione, gusti e sapori che gradiamo, ma anche che detestiamo e diventare, attraverso il corpo, un cibo che prende “vita”

OLFATTO
gli odori, i profumi e le puzze che ci circondano, la loro qualità e differenza. Proviamo ad annusare con tutto il corpo, non solo col naso, muovendoci nello spazio e in diverse direzioni

VISTA
la storia dei colori, l’esperienza del buio,osservare quello che ci circonda: colori, forme, persone, animali e oggetti

DSC08611.JPG