Alma Rosè Home compagnia produzioni giro della citta' formazione infanzia calendario libri partner contatti
:: > SPETTACOLI
Canto per la citta`

Trilogia Argentina
Fabricas
Mapu Terra
Gente come Uno
La Memoria
Come mi batte forte il tuo cuore
Trentamila figli
C`era un`Orchestra ad Auschwitz
Alma Rose`
Sovranità Alimentare
Turisti non per caso
Concerto tra gli Orti
Progetto Burkina Faso sul turismo responsabile
Le Fiabe Nere
Rosso
Piccola Sorella e Barbablu`
PICCOLE NARRAZIONI
La Regina della Neve
Prima che il sonno arrivi
Un punto e una linea
Peppi va alle Hawaii
Caccopiscioso
TEATRALIZZARE un EVENTO
Il coraggio di cambiare il mondo - Coopi
Un punto e una linea - Comin
Nuove produzioni
Il Paese dell Acqua
Cittadini in Transito
Lucis in Fundo



:: > PROGETTI
Punto e Linea
Teatralizzare un evento
La cicala e la formica
Adesione a C.Re.S.Co.
Dencity
Simposio Scientifico Teatrale
Sala prove ALMA ROSE in affitto



:: > VIDEO DOCUMENTARI
Il Giro della Citta'
Buenos Aires 2008




SPETTACOLI - Nuove produzioni - Il Paese dell Acqua

Il Paese dell Acqua

MM SpA festeggia il 60° compleanno con la performance teatrale di Alma Rosé

di Manuel Ferreira e Elena Lolli 

In uno spazio astratto, sospeso. Senza quando, né dove. Una vasca d'acqua e alcuni oggetti che evocano parte di una vita vissuta. Il suono del tempo che passa, scandito da una goccia che cade da una vecchia lampadina accesa. Nella penombra rassicurante di quello spazio calmo, apparentemente privo di esistenza umana, abitato solo dai minuti del tempo, appare un uomo elegante, grondante. Parla parole balbettanti. Racconta di un grande fiume che è la sua vita, con dentro tanti pezzi che via via mette insieme. Parla della sua terra, delle sua famiglia,dell’amore per la sua donna. Fino all'ultima visione, quella di una città fantasma, fatta di case semi sommerse e gente sui tetti. E lui scaraventato in mezzo a un torrente di acqua e fango, insieme alla sua Pierina, sotto un cielo di due o tre stelle che sembrano occhi di bambino inarcati che guardano quel disastro e si chiedono “Perché? Perché può accadere questo?” . In una delicata orchestrazione di elementi visivi e sonori, questa performance vuole proporsi come una sorta di rito urbano che, partendo dall'immagine di quella esile esistenza travolta da un fiume di acqua e fango insieme alla persona amata, vuole ricordarci il legame che unisce il singolo alla collettività, il destino personale alla nostra storia presente, vuole rafforzare quel senso comunitario che è alla base di una comune coscienza civil
























- Scheda presentazione spettacolo
- Scheda Tecnica
- Foglio Musicale
- Rassegna Stampa
- Foto Alta Risoluzione






La compagnia è sostenuta da:
© 2011 - Compagnia Teatrale ALMA ROSE' - Via Tadino 18 , 20124 Milano - Tel: 02 36577560 - Fax 02 36577561 - E-mail: info@almarose.it